Laboratori - Chimico - Prove Ambientali - Acque

L'analisi delle acque si effettua per valutare le caratteristiche chimico-fisiche che ne determinano la natura. Le acque si dividono in potabili, naturali: di falda, marine, meteoriche e di scarico. L'acqua, per essere potabile, non deve "contenere" microrganismi e parassiti, ne altre sostanze in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana. Le acque naturali vengono sottoposte ad analisi per controllare eventuali inquinamenti. Le acque di scarico sono quelle contenenti rifiuti delle varie attività umane, fisiologiche e lavorative. Tali rifiuti contengono sostanze organiche ed inorganiche che, se immesse senza preventivo trattamento di depurazione nell'ambiente lo contaminerebbero in modo più o meno grave comportando rischi per la flora, per la fauna e per l'uomo stesso. L'analisi di queste acque è importante per monitorare gli impianti di depurazione e controllarne l'efficacia.



ammoniaca (SINAL)
anioni (SINAL)
cationi (SINAL)
COD (SINAL)
conducibilità elettrica (SINAL)
fenoli (SINAL)
solidi sospesi totali (SINAL)
pH (SINAL)
azoto totale
BOD5
cianuri
cloro attivo libero
colore
durezza permanente
durezza temporanea
durezza totale
idrocarburi leggeri
idrocarburi pesanti
idrocarburi totali
metalli e metalli pesanti
multiresiduale residui fitosanitari
odore
oli e grassi
ossidabilità o DOC
residuo fisso a 180°C e 600°C
solventi aromatici (BTEX)
solventi clorurati (VOC)
tensioattivi anionici
tensioattivi cationici
tensioattivi non ionici
tensioattivi totali
torbidità
Pacchetto completo potabilità CHIMICO-FISICA e MICROBIOLOGICA

 



Amministrazione Trasparente